Cerca nel blog

domenica 5 aprile 2015

Buona Pasqua con le pastiere

La pasqua mi piace davvero molto!
Innanzitutto viene di primavera che è la mia stagione preferita, poi è accompagnata da gite fuori porta, grandi abbuffate, barbecue e amicizia, compagnia, condivisione.
E poi le ricette tradizionali, o magari un pò rivisitate, che ti tengono stretta a quei legami famigliari, a quelle ricette appuntate dalle nonne sui foglietti, con quella scrittura che ti suscita sempre un pò di emozione.



Io ho tre ricette preferite per la pasqua: il MIO tortano, le pastiere e la torta pasqualina. In questi giorni man mano che le preparo ve le proporrò: ho una famiglia di origine napoletana da qui le mie ricette preferite per questi giorni di festa.

Oggi cominciamo con la pastiera:
un dolce a cui sono molto legata anche se non mangio. Ho una mamma a cui non piace particolarmente cucinare ma tanto più non le piace proprio preparare dolci, ma da quando sono piccola, tutti gli anni il giovedì santo la mattina mi svegliavo e trovavo in cucina mamma e papà a mescolare dentro il pentolone il grano, la ricotta, il cedro.... E poi si sprigionava in casa quell'odore dolce di fiori di arancio e vanillina. Quel profumo che solo un dolce preparato dalla propria mamma può emanare e riempirti il cuore. Quest'anno ho provato a farle io. A parte un piccolo (non tanto piccolo purtroppo) problema con la pasta frolla (che ovviamente quando devi fare una semplice crostata viene perfettamente ma poi quando devi fare il dolce della tua infanzia decide di venire secca, non stendersi, sbriciolarsi e farsi a pezzi quando provi a fare il bordo della pastiera) per il resto sembrano essere perfette. Noi abbiamo la nostra ricetta, non so se sia originale ma per me lo è! A tutta la mia famiglia piace questo tipo di pastiera e per me questo conta!



Ingredienti:

PASTA FROLLA:
250 gr farina
2 tuorli d'uovo
100 gr zucchero
125 gr burro

RIPIENO:

1 barattolo di grano (rigorosamente quello nel barattolo di latta tipo fagioli in scatola e NON in quelli di vetro) da 400 fr
100 ml latte
30 gr burro
la scorza grattugiata di  un limone
750 gr ricotta
500 gr zucchero
4 uova e un tuorlo
5 ml essenza fiori d'arancio
1 bustina vanillina
un pezzetto di cedro grattugiato



Procedimento:

in un tegame versare il grano con il latte, la scorza di limone grattugiata e il burro e far scaldare. Nel frattempo mescolare la ricotta con le uova, lo zucchero, i fiori d'arancio, la vanillina e il cedro. Lasciar freddare il composto di grano e unirlo a quello di ricotta.
Nel frattempo faccio la pasta frolla con il solito procedimento con il mixer:
burro e farina a media velocità fino a ottenere come una sabbia, poi aggiungo uova e zucchero e continuo a mixare finchè non ottengo una palla. A quel punto sposto la palla su un piano e impasto velocissimamente a mano solo per amalgamare bene. Incarto nella pellicola e lascio freddare in frigo almeno 30 minuti.

Stendo la pasta frolla su un piano e rivesto le teglie che scelgo tenendo da parte un terzo della pasta frolla per le strisce e le decorazioni. Bucherello il fondo e verso l'impasto. Copro con strisce e decorazioni e lascio cuocere in forno caldo a 180° per almeno un ora un ora e mezza.

Lascio freddare e prima di servire decoro con zucchero a velo.

BUONA PASQUA!!!!!

Con questa ricetta partecipo al contest di DOLCEMENTE INVENTANDO
:

1 commento:

  1. ciao irene, grazie della partecipazione, vado ad inserirti!

    RispondiElimina